Strict Standards: Accessing static property Bootstrap::$frontController as non static in /var/www/vhosts/trieste.ws/httpdocs/application/library/Zend/Application/Resource/Frontcontroller.php on line 114 Strict Standards: Accessing static property Bootstrap::$frontController as non static in /var/www/vhosts/trieste.ws/httpdocs/application/library/Zend/Application/Resource/Modules.php on line 61 Opicina

Opicina

´╗┐

Condividi su   Condividi evento su FaceBook x

Opicina (in sloveno Opčine) è una frazione del comune di Trieste situata interamente nel Carso triestino.

Durante il ventennio fascista venne ribattezzata Poggioreale del Carso. Tale denominazione venne sostituita solo nel 1966 con quella di Villa Opicina, che però nell'uso corrente è usata quasi esclusivamente per definire la stazione ferroviaria adiacente, e non il paese stesso.

Si tratta di una delle frazioni maggiormente abitate da cittadini della minoranza slovena in Italia, fatto facilmente riconoscibile anche dalla presenza di pressoché tutte le indicazioni nel duplice idioma, italiano e sloveno, dista peraltro pochissimi chilometri dalla frontiera con la Slovenia da cui è separata solo dal comune di Monrupino.

Negli ultimi anni l'incremento demografico dovuto ad i nuovi insediamenti da parte di nuclei familiari di lingua italiana hanno notevolemente ridotto il rapporto.

Uno dei motivi per cui è conosciuta è il fatto di essere la stazione di arrivo del Tram de Opcina, cioè di una delle poche tranvie italiane dapprima a cremagliera e poi trasformata in funicolare per riuscire a superare il notevole dislivello presente dal centro cittadino di Trieste sul mare a questa frazione.

All' entrata della frazione è anche presente uno dei punti che garantiscono la migliore vista panoramica della città di Trieste, detto l' Obelisco perché nel 1830 fu eretto un monumento di questo tipo in onore dell'imperatore austriaco Francesco I, che nel settembre inaugurò la Strada Nuova per Opicina, la quale garantiva un accesso alla frazione meno ripido di quello della via Commerciale (Strada Vecchia per Opicina), costruita nel 1777, e che proseguiva poi con la nuova strada per Vienna, completata nel 1780, come ricorda un monumento dedicato a Karl von Zinzendorf posto al centro della frazione, all'angolo tra via dei Salici e via di Prosecco, ora temporeanamente spostato per fare spazio ad un incrocio a rotatoria.

Dall' Obelisco parte anche uno dei sentieri più frequentati di Trieste, la Strada Napoleonica (il cui vero nome è Strada Vicentina dal cognome dell'ing. Vicentini che ne progettò il tracciato), che con una passeggiata di quattro chilometri porta sino alla frazione di Prosecco, correndo sul ciglione carsico, alta rispetto al mare, con bei panorami su Trieste e sul golfo.

Lascia un tuo commento!

blog comments powered by Disqus